Il successo nelle attività online, oggi, dipende dalla capacità di muoversi nel marketing, ed interagire con hosting, social media, pubblicità, sicurezza, creazione di contenuti, ecc. Questo è un lavoro che porta via un sacco di tempo, ed il tempo è denaro.

Il successo nelle attività online, oggi, dipende dalla capacità di muoversi nel marketing, ed interagire con hosting, social media, pubblicità, sicurezza, creazione di contenuti, ecc. Questo è un lavoro che porta via un sacco di tempo, ed il tempo è denaro.

Analizziamo i motivi che fanno preferire la scelta di un servizio di hosting WordPress gestito invece di un host condiviso o di un piccolo VPS, rifletteteci molto bene perchè può essere una delle decisioni più importanti per il vostro sito web ed un grande vantaggio.

Cosa significa Hosting WordPress Gestito

Cosa intendiamo precisamente parlando di hosting WordPress gestito e perché è diverso dall’hosting condiviso o dall’hosting fai da te (Do It Yourself)?

In sintesi l’hosting WordPress gestito dà la possibilta di usufruire di uno spazio dove collocare un sito WordPress in modo da poterlo mostrare al mondo. Ma questo vale anche per gli altri tipi di hosting. In realtà è però un servizio che viene fornito con molte caratteristiche aggiuntive e con il supporto necessario per aiutarvi a fare in modo che i vostri siti funzionino in modo efficiente, sicuro e veloce. L’idea che sta alla base di questo servizio è di lasciare il know-how tecnico agli esperti e questo consentirà di concentrarsi maggiormente sulla gestione del proprio core business aziendale.

Per capire meglio quali sono i vantaggi e le differenze, iniziamo analizzando la popolazione online nei tre scenari di hosting WordPress che vediamo più spesso:

1. Hosting WordPress Condiviso

Chi inizia la propria attività online, per guadagnare o per divertimento, rientra in genere nel primo gruppo che normalmente sceglie di adottare un servizio di hosting WordPress condiviso.  Di solito, sono persone che:

I servizi di hosting condiviso sono forniti da host tipo Aruba, GoDaddy, Bluehost, Hostgator, SiteGround, Media Temple, OVH, GreenGeeks e molti altri.

Diciamo subito che non c’è nulla di male o di sbagliato a cominciare in questo modo e che i piani di hosting condiviso possono costare dai € 3 ai € 25 al mese. Però bisogna essere consapevoli di  alcune cose:

Costi Nascosti

Potete fare i conti come preferite, ma è chiaro che € 3 al mese non generano di per sè alcun reddito per l’azienda di hosting. Se tra l’altro mettiamo dentro anche il supporto tecnico che dovrebbero fornire è ovvio che basta un ticket di supporto, dieci minuti che perde il tecnico per risolvere il problema e chi fornisce l’hosting è già andato in rosso pieno.

Di conseguenza l’azienda che fornisce l’hosting dovrà per forza recuperare ricavi e uno dei modi in cui lo fanno sono servizi aggiuntivi e/o le commissioni nascoste. I servizi aggiuntivi sono tutti quelli “collaterali” come ad esempio registrazioni di domini, commissioni di rinnovo, certificati SSL (anche per i siti WooCommerce), migrazioni o altro. Teniamo sempre presente che nessuno lavora in perdita o vuole rimettere soldi alla fine del mese.

Limiti nascosti

Per aumentare le iscrizioni e di conseguenza le entrate immediate, molti host offrono quello che chiamano piano con “risorse illimitate”. Probabilmente l’avrete già visto un sacco di volte.

Ebbene, nel mondo reale non esistono risorse illimitate. In realtà, per forza di cose, gli host potrebbero limitare i clienti che utilizzano molte risorse costringendoli ad arrabbiarsi e ad abbandonano il servizio, perchè è ovviamente conveniente lasciare spazio ad un maggior numero di clienti che non usano molte risorse, piuttosto che avere pochi clienti che consumano troppe risorse, ai fini del proprio fatturato.

Questo, alla fine, forma un circolo vizioso con la società di hosting che propone piani economici per acquisire un numero alto di clienti che, sperano, non utilizzeranno molte risorse e che acquisteranno servizi aggiuntivi.

I loro fatturati sono basati sul volume di clienti che riescono a far iscrivere, piuttosto che sul servizio o altre caratteristiche: è tutta una questione di numeri.

Scarsità di Risorse

Trattandosi di un piano di hosting così economico, l’host è costretto a sovraccaricare i propri server per consolidare le risorse, comprimendo moltissimi siti web nei propri contenitori. Quindi, anche se non ne siete a conoscienza, il vostro sito WordPress potrebbe trovarsi sullo stesso server insieme a migliaia di altri siti (da qui il nome: hosting condiviso). Questo comporta che ogni eventuale problema di prestazioni che si presenta su altri siti potrà avere effetti sul vostro sito, per non parlare dei problemi di sicurezza.
Abbiamo scritto un articolo approfondito per capire come funziona davvero un hosting WordPress a buon mercato, vi consigliamo di dare un’occhiata Alcune delle cose che leggerete potrebbero scioccarvi.

2. Hosting WordPress VPS fai-da-te

Il secondo gruppo è costituito da persone con un po’ di esperienza di sviluppo o di WordPress, startup in fase di avvio, piccole agenzie con numero limitato di clienti. Possiamo tranquillamente definirlo come il gruppo del fai-da-te. Un dei primi pensieri di queste persone, in genere è quello di risparmiare denaro, ma di solito si preoccupano anche delle prestazioni e cominciano a  rendersi conto dell’importanza di un buon hosting e del loro intervento nel successo della propria attività. Le configurazioni più comuni potrebbero prevedere l’utilizzo di DigitalOcean, Linode o Vultr VPS famosi fornitori di VPS server nel mondo.

L’approccio fai-da-te può essere un ottimo approccio che però, se non fate attenzione, può anche ritorcersi contro di voi. Perchè questa sarà un’attivita molto onerosa in termini di tempo ed il tempo è denaro, e forse è meglio spenderlo per far crescere la vostra attività. Il tempo impiegato in assistenza, se non viene adeguatamente pagato, toglie risorse alle vostre idee al vostro marketing per la ricerca di nuovi clienti, insomma al vostro business e, se ci ragionate molto bene, conti fatti alla mano vi conviene approfittare dell’esperienza decennale del team di WPManage nell’affrontare le molteplici casistiche di problemi di WordPress ogni giorno e risolverli sempre con successo.

3. Hosting WordPress Gestito

Medie e piccole imprese, blog ad alto traffico e aziende in cerca di hosting WordPress specializzato costituiscono il terzo gruppo. Costoro hanno capito ormai da tempo e magari anche per trascorse esperienze negative che un hosting WordPress gestito da persone competenti e affidabili è un ottimo investimento perché consente di risparmiare forza lavoro, tempo e di solito offre le prestazioni migliori poiché è ottimizzato per WordPress.

I piani di hosting WordPress gestito variano in genere dai €30 ai €150 al mese o anche di più, a seconda delle dimensioni del sito e delle esigenze. Alcuni popolari host WordPress gestiti che probabilmente già conoscete, o forse state anche usando, sono Kinsta, WP Engine, Flywheel, Pressable, Media Temple, Pressidium e Pagely.

Grandi aziende e/o servizi come jQuery, Plesk, Dyn e NGINX utilizzano tutti WordPress per l’hosting dei propri siti web. Abbiamo fatto una indagine sugli oltre 130 siti WordPress dominanti sul Web da leggere.

 

Perché scegliere un Hosting WordPress Gestito

Qual’è il modo giusto di procedere nella scelta dell’hosting per il proprio sito web. Sicuramente ragionare sul fatto che il vostro business principale passa dal vostro sito WordPress quindi prima di tutto forse è necessario informarsi bene e fare le vostre ricerche in modo da capire qual’è la scelta giusta per il vostro business. Non è affatto escluso di iniziate con il metodo fai-da-te, magari più economico e condiviso, per poi passare all’hosting gestito man mano che la vostra attività cresce.

Ma si può anche capire fin da subito che forse investire nell’hosting gestito può anche essere un ottimo inizio che porterà ad incanalare tutte le vostre risorse e a concentrare tutti i vostri sforzi nella crescita della vostra attività. Non esiste, a priori, un percorso giusto o sbagliato, ma vogliamo condividere con voi e sottoporvi le 9 principali ragioni per cui l’hosting WordPress gestito può darvi dei sicuri vantaggi.

1. Supporto di livello superiore

Questo è il motivo principale per cui scegliere un hosting WordPress gestito cioè avere un servizio di supporto superiore. Essenzialmente i provider di hosting WordPress gestito, come dice la descrizione stessa, gestiscono solo la piattaforma WordPress. Va da sè che non perdono il loro tempo occupandosi di altri CMS tipo Drupal, Magento o qualunque altro tipo di piattaforma CMS o software. Questo da a loro il grande vantaggio di accumulare una significativa esperienza nell’area WordPress e di occuparsi del trattamento e soluzione per una enorme casistica di problematiche che ovviamente esulano dal quella di un solo sito WordPress e sicuramente quando il problema capiterà al vostro sito WordPress non sarà una novità perche probabilmente è già stato trattato, documentato e risolto.

Il team di supporto di WPManage è composto da sviluppatori di WordPress ed esperti sistemisti Linux con attività decennale alle spalle che usano WordPress tutti i giorni. Di conseguenza, l’esperienza del nostro team di supporto è di livello primario. Non c’è niente di peggio che avviare una sessione di chat e sentirsi come se tu ne sapessi di più della persona che sta dall’altra parte, probabilmente questo non è il caso di WPManage.

Quando è nato WPManage abbiamo valutato nelle nostre ricerche che il supporto di WordPress, soprattutto in Italia, era abbastanza lacunoso. È questo il motivo per cui abbiamo deciso di avere fin da subito solo collaboratori con esperienza verificata con WordPress e solo con WordPress. Nel momento in cui c’è una persona del team di supporto che prende in carico il vostro problema lo porterà alla sua definitiva risoluzione. A tutt’oggi non c’è problema che ci è stato sottoposto e non abbiamo risolto, questo è il nostro vanto: 100% di problematiche risolte.

Quindi, quando è il momento di scegliere un host con un team di supporto affidabile e competente, gli host WordPress gestiti in genere sono su un livello superiore rispetto agli altri, semplicemente perché vivono e respirano WordPress ogni giorno. WPManage include anche il monitoraggio dello stato di tutti i siti web che ospitiamo, abbiamo un sistema che ci avverte 24/7 sull’attività di ogni singolo sito WordPress.

Questo significa che, se il vostro sito WordPress è down, i primi a essere avvisati siamo noi e ancora prima che venga aperto un ticket o ancora prima di ricevere una chiamata, il nostro team di supporto è già al lavoro senza perdere un minuto di tempo.

2. Ottimizzato per le Alte Prestazioni

La seconda ragione per cui scegliere un provider di hosting WordPress gestito è che gli ambienti sono ottimizzati per funzionare con WordPress.
Se utilizzate un host condiviso non ci sarà nulla che voi possiate fare per raggiungere le velocità di cui avete bisogno e se invece seguite un percorso fai-da-te, vi troverete su macchine essenziali oppure non configurate in modo appropriato e dovrete impiegare del tempo per installare software e ottimizzare il tutto per ottenere una velocità simile a quella offerta da un WordPress hosting gestito.

Nel caso di WPManage, la cache per ottimizzare le prestazioni viene implementata a livello di server proprio per ottenere le massime prestazioni possibili con WordPress per cui non è necessario preoccuparsi di capire quale sia il plugin di caching più veloce perché semplicemente non ce n’è bisogno. Solo questo vi farà risparmiare un bel po’ di stress e ore di configurazione, dato che i plugin di caching non sono mai semplici da gestire e sicuramente il caching a livello di server è molto più veloce di qualsiasi plugin.

Un WordPress hosting gestito ad alte prestazioni dovrebbe inoltre fornire l’architettura e la tecnologia migliore e più recente e sono incluse le ultime versioni di PHP, MariaDB, HTTP e NGINX.

Se il vostro hosting WordPress impiega anni a rilasciare le ultime versioni di PHP probabilmente sarà per voi un freno. Questo con noi non succede. Infatti, WPManage installa subito, appena sono disponibili le ultime versioni di software nei propri server, come nel caso di PHP 8.x e le rende subito disponibili per essere testate sui vostri siti WordPress.

Ogni sito WordPress ospitato da WPManage dispone di tutte le risorse software necessarie per eseguirlo (Linux, Nginx, PHP, MySQL) al 100% private e non condivise con nessun altro.

3. Data Center localizzati per la distribuzione del vostro sito WordPress

Oltre alle prestazioni a livello di server, i provider di hosting WordPress gestiti dispongono in genere di una più ampia infrastruttura progettata per la copertura globale. WPManage dispone di ben 27 diverse regioni tra cui scegliere per ospitare il vostro sito WordPress. Praticamente, se volete, potete ospitare il vostro sito in qualsiasi parte del mondo Stati Uniti, Canada, Europa, Asia o Sud America. Questo vuol dire posizionare in modo strategico il vostro sito WordPress più vicino ai vostri visitatori e ai vostri clienti e ciò può comportare una si riduzione di network latency e TTFB e quindi tempi di caricamento delle pagine più rapidi.
La latenza si riferisce al tempo e/o al ritardo relativi alla trasmissione dei dati su una rete. Maggiore è la distanza, maggiore è la latenza. Ad esempio, se gestite un negozio WooCommerce a Sydney, in Australia e lavorate direttamente con clienti Australiani è meglio far ospitare il vostro sito in Australia, se lo stesso sito è ospitato in Europa i vostri clienti sperimenterebbero un primo caricamento di pagina molto più lungo, parliamo di secondi, ma tutti sanno che il primo caricamento pagina è rilevante sotto molti aspetti quindi avere la possibilità di scelta e posizionare il vostro sito dove sono i vostro clienti è molto importante!

4. Backup automatizzati (per la vostra sicurezza dei dati)

Un buon imprenditore dovrebbe essere sempre pronto ad affrontare lo scenario peggiore e voi cosa fareste se doveste improvvisamente perdere tutto? Per questo un provider di hosting WordPress gestito di qualità dovrebbe sempre offrire backup automatizzati senza costi aggiuntivi.

Di solito gli host condivisi includono i backup, ma ovviamente nei piani a costo superiore. Se invece avete optato per la soluzione fai-da-te con un VPS, avrete bisogno di configurare il sistema di backup ed anche in questo caso la configurazione avrà un costo maggiore.

Sia che vogliate eseguire il backup di un negozio WooCommerce oppure solo fare una copia del vostro database, WPManage vi permette di farlo offrendo diversi tipi di backups:

5. Ambiente di Staging

Se avete un sito WordPress che funziona davvero non vorreste mai che vada in down per modifiche sbagliate, quindi gradireste avere sicuramente la possibilità di testare nuove modifiche, plugin o aggiornamenti in un ambiente diverso dal vostro sito attivo in produzione: un ambiente di staging.

WPManage vi offre compreso nel piano di hosting, questa possibilità che potete usare in modo semplice e veloce senza creare problemi al vostro sito in produzione.

6. La Sicurezza

Questo è un fattore molto importante, con tutti gli attacchi che succedono al giorno d’oggi. Gli ambienti di hosting condiviso non forniscono alcuna assistenza in caso di hacking o di malware. Questo vale anche per la soluzione VPS fai-da-te, nel cui caso ovviamente dovre arrangiarvi da soli e non è pe niente facile se non avete avuto esperienze simili. Inoltre, se il vostro sito WordPress è stato violato, nonostante il danno subito, siete purtroppo voi i responsabili dei vostri contenuti. Molti provider di hosting WordPress gestito prevedono supporto nel caso in cui sito sia violato e dispongono di sistemi per proteggervi dal diversi tipi di malware.

WPManage offre supporto, aiuto e interviene immediatamente per ripristinare la situazione e risolvere il problema, non solo, offriamo spazi separati per ogni WordPress è ciò ci consente di isolare completamente ogni singolo account. Questo perchè oltre alla sicurezza a livello di server, anche il vostro account è molto importante. Se qualcuno accede al vostro account, potrebbe cambiare la vostra password, eliminare i vostri siti, cambiare i record DNS, e altre cose molto spiacevoli. Scegliendo WPManage avrete la tranquillità di sapere che, se mai dovesse succedere, l’host vi coprirà le spalle! Investire in un hosting WordPress sicuro è importante.

7. Hosting WordPress scalabile

La scalabilità è un aspetto importante da tenere presente per il vostro sito WordPress. Se lavorate con un hosting condiviso, l’unica opzione quando si superano le risorse a disposizione è il passaggio a un piano più elevato, sempre che non vi abbiano già sospeso l’account per questo motivo e alla fine, con questo tipo di hosting arriverete ad un punto in cui sarete semplicemente costretti a migrare verso un server dedicato. Questo si traduce in un dispendio di tempo, dato che vi dovrete preoccupare costantemente di tenere sotto controllo i vostri limiti. E passare a un server migliore vi richiederà sicuramente altro tempo e ovviamente il tempo è denaro, bisognerebbe pensarci prima ed evitare questi problemi.

Se inveve lavorate con una soluzione VPS fai-da-te scalare ed aumentare le risorse è molto più semplice, ma richiede un po’ più di conoscenza del server per espandere i dischi, CPU, memoria, ecc. senza contare l’ovvio aumento dei prezzi da prendere attentamente in considerazione: conviene? I provider di hosting WordPress gestito di solito si occupano di tutto questo al posto vostro. Se state per superare i limiti predefiniti, verrete subito informati e, per esempio con WPManage, non avrete problemi perchè si occuperanno di tutto i nostri tecnici senza un minuto di stop al vostro sito WordPress. Ricordatevi che WPManage non da nessun limite di traffico o di banda, al contrario di altri WordPress hosting gestiti e questa è una cosa importante da tenere presente.

8. DNS Premium e dominio gestito

Questa è un’opzione che non avrete con i provider di hosting condiviso o con la soluzione VPS fai-da-te. La potrete ottenere solo con un servizio (ed un costo) a parte.

Il DNS (Domain Name System) è alla base del funzionamento della stessa rete Internet. Tutti i dispositivi su Internet, dallo smartphone al laptop fino al server che carica contenuti su siti Web, si collegano e comunicano tra loro utilizzando una stringa numerica. Questi numeri prendono il nome di indirizzo IP. I server DNS eliminano la necessità per gli esseri umani di memorizzare gli indirizzi e li sostituiscono con i nomi di dominio tipo www.ilmiodominio.com

Proprio come con il web hosting, ci sono provider DNS lenti e veloci. I migliori provider DNS disponibili sono aziende come Amazon, Cloudflare, Dyn e DNS Made Easy, che hanno tutte infrastrutture molto estese progettate specificamente per il DNS.

La gestione DNS usata da WPManage per fornirvi i vostri domini per i siti WordPress ha tempi di lookup più rapidi ed attendibili, e i nostri esperti sono in grado di risolvervi qualsiasi configurazione abbiate bisogno per il vostro dominio.

9. Il fattore umano

Infine la cosa più importante di tutte per la vostra tranquillità e sicurezza: il fattore umano. WPManage non vi lascia soli! Ma lavora con voi. In pratica è come se aveste assunto un collaboratore 24/7 per il vostro business con il sito WordPress. Potete chiederci qualsiasi cosa riguardo al vostro sito WordPress, condividere con noi qualsiasi idea di sviluppo abbiate. E noi vi aiutiamo a portare a termine con soddisfazione il vostro lavoro e vi gestiamo qualsiasi problematica avvenga sul vostro sito WordPress lasciandovi liberi per il vostro core business e questo forse non ha prezzo, ma sicuramente vale l’investimento economico richiesto per le nostre competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.